social



mugello tuscany open 2013

Dopo il successo delle precedenti edizioni è tornato per la terza volta in Toscana, sullo splendido campo dell’UNA Poggio dei Medici Golf Club di Scarperia (FI), il Mugello Tuscany Open importante tappa dello European Challenge Tour.
La manifestazione, svoltosi dal 18 al 21 luglio, è stata promossa da UNA Hotels & Resorts, insieme alla Regione Toscana e alla Federazione Italiana Golf e con la preziosa collaborazione del Comune e della Proloco di Scarperia e dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello. Hanno dato il loro importante supporto Iccrea BancaImpresa (la banca per lo sviluppo delle imprese clienti del Credito Cooperativo, controllata da Iccrea Holding) e la Camera di Commercio di Firenze. Come da tradizione, la gara è stata preceduta da una PRO AM disputata il 17 luglio sempre all'UNA Poggio dei Medici Golf Club. Tra i 156 giocatori partecipanti al Mugello Tuscany Open vi sono gli italiani Marco Crespi, Andrea Pavan, Federico Colombo, Andrea Perrino, Niccolò Quintarelli, Domenico Geminiani e Nicolò Ravano. Tra gli stranieri, lo spagnolo Jordi Garcia Pinto, il francese François Calmels e lo statunitense Brooks Koepka. Gareggeranno, inoltre, i due francesi Gary Stal e Anthony Snobech, vincitore dell’ultima edizione 2011 del torneo, lo scozzese Raymond Russell, l’argentino Daniel Vancsik, l’australiano Daniel Gaunt e l’olandese Will Besseling.

Marco Crespi con uno straordinario giro finale in 65 (-6) colpi e il totale di 267 (72 64 66 65, -17) ha vinto il Mugello Tuscany Open, torneo in calendario nel Challenge Tour e nell’Italian Pro Tour, svoltosi sul percorso dell’UNA Poggio dei Medici Golf Club a Scarperia (FI). E’ il secondo titolo nel circuito, dopo quello nel Telenet Trophy dello scorso anno, per il 35enne monzese che nelle ultime sei buche ha prima recuperato tre colpi di svantaggio che aveva dal norvegese Knut Borsheim e poi lo ha superato con un birdie sull’ultima buca, relegandolo al secondo posto alla pari con il portoghese José-Filipe Lima, in risalita nel finale. Al quarto lo spagnolo Adrian Otaegui e l’inglese Lloyd Kennedy, al sesto il francese Jerome Lando Casanova e l’inglese Phillip Archer e all’ottavo il finlandese Roope Kakko. Crespi ha firmato il quinto successo dei professionisti italiani nel 2013 dopo quelli di Matteo Manassero nel BMW PGA Championship (European Tour), di Andrea Pavan nel Bad Griesbach Challenge (Challenge Tour), di Giulia Molinaro nel Friends of Mission Classic (Symetra Tour) e di Domenico Geminiani nel Ritz-Build Shop Classic (West Florida Tour). Tra gli altri italiani si è distinto il 22enne neoprofessionista di Treviglio Filippo Bergamaschi, che ha concluso in 17ª posizione. Note di merito anche per il dilettante Giorgio De Filippi, del Parco di Roma, alla pari con Andrea Maestroni e con Andrea Pavan, e l’altro amateur, sempre del Parco di Roma, Enrico Di Nitto, insieme a Gregory Molteni.

Guarda i VIDEO MTO
Guarda le foto dei vincitori della ProAm e della Cena di Gala GALLERY 1 - GALLERY 2




Num. iscriz. al registro delle imprese di Milano e cod. fisc. 00849180153
P.IVA 07410980150 Capitale sociale € 37.817.599,00 I.V. © ATAHOTELS S.P.A. sede legale: Via Gioacchino Murat, 23, 20159 Milano